Donne, Amori e Morte – Letture Stregate di Luglio

Quando questo post verrà pubblicato, io sarò – si spera – vicinissima, se non già approdata, al luogo delle vacanze stregate, quasi pronta per ricominciare con le conversazioni mattutine sul bagnasciuga nelle stories di instagram. Prima di impacchettare costumi, creme solari e letture da sotto l’ombrellone, però, non potevo non scrivere nulla sui libri letti nel mese di luglio!
Li trovate tutti qui sotto, compresi del solito link che vi permette di acquistarli tramite la mia affiliazione su Amazon (ricordate: se mai lo farete, il famoso sito di e-commerce mi conferirà una piccola percentuale sul vostro acquisto, senza nemmeno pensare ad addebitarla a voi).

Ragazze Elettriche, N. Alderman (acquistatelo qui). Una bella distopia fa subito estate!
Ragazze Elettriche è ambientato in un mondo futuro in cui si è verificato un incredibile stravolgimento sociale e politico e le donne sono al potere in tutti gli Stati del mondo. Non solo, il cambiamento è avvenuto anche nella sfera sociale, dove i ruoli dei sessi si sono in qualche modo invertiti e si assiste a un vero e proprio sessismo en reverse, con frasi del tipo “gli uomini sono naturalmente propensi a prendersi cura della casa e dei figli”. Il libro della Alderman non racconta, però, di questa nuova società, bensì è la cronaca del cambiamento avvenuto, che è partito dal risvegliarsi nelle adolescenti della capacità di emettere scariche elettriche e di trasmettere questo potere anche alle donne adulte. Con questo nuovo asso nella manica il genere femminile di tutto il mondo acquista dapprima consapevolezza di sé, e poi si ribella, anche violentemente, a qualsiasi tipo di costrizione – politica, religiosa, sociale – sia stato sottoposto nel corso dei secoli.

La Alderman (mora) insieme a Margaret Atwood, l’autrice di “Il Racconto dell’Ancella”, che ha sostenuto il romanzo della collega sia durante la sua scrittura che in fase di pubblicazione.

Mi è piaciuto molto questo romanzo, che è scritto in modo piuttosto fluido e con un buon ritmo narrativo, sostenuto dall’inserimento di più narratori con punti di vista differenti e dal vecchio, ma sempre buono, stratagemma del falso scrittore. Penso che l’autrice abbia dato una sua personale e vivida risposta allo stereotipo più amato dalle sedicenti femministe, ovvero che con le donne al potere vivremmo in un mondo sicuramente migliore… Ecco, ne riparliamo alla fine della lettura di Ragazze Elettriche!

Circe, M. Miller (acquistatelo qui). Madeline Miller è l’autrice di La Canzone di Achille, il primo romanzo di questa studentessa e insegnante di attività classica, che è diventato un bestseller in pochissimo tempo. La Miller ha replicato il successo del suo primo lavoro anche con la storia della maga Circe – celebre il canto dell’Odissea in cui Ulisse approda nell’isola di Eea e lei trasforma tutti i suoi uomini in porci -, al di là dell’episodio omerico, dall’infanzia alla corte del padre Elio (sì, il Dio del Sole) con i fratelli Pasifae (la madre del Minotauro) ed Eete (il padre di Medea), al suo esilio su Eea e l’incontro con numerosi Dei ed eroi della mitologia greca.

Dal film Odissea, di Franco Rossi (1968): Ulisse nel letto di una bellissima Circe, interpretata da Juliette Mayniel

Stando al Guardian, questo secondo romanzo della Miller è una nuova icona della letteratura femminista, perché ritrae la famosa maga trasformatrice di uomini in porci. Personalmente penso che il femminismo di Circe consista nel contrario, cioè nel non essersi soffermati soltanto all’arcinoto e grufolante episodio dei marinai, ma aver raccontato la crescita personale di una donna a tutto tondo, con le sue sofferenze, i suoi amori e le sue conquiste. Circe è un’icona del femminismo perché fa le sue scelte a prescindere da quello che gli altri vorrebbero da e per lei, non perché si serve di filtri mescolati al vino per fare grugnire qualche uomo.
Femminismo o no, Circe è un romanzo molto bello, che si legge con facilità e piacere.

Sentimento Italiano: Storia, Arte e Natura di un Popolo Inimitabile, VM Manfredi (acquistatelo qui). Si tratta di un bel saggio breve in cui Manfredi indaga sul senso di appartenenza alla nostra nazione, che la nuova generazione sembra aver perso. Dato che l’autore è un professore e uno scrittore di romanzi storici, la sua indagine si dipana attraverso la storia d’Italia, dai Romani in avanti, mescolata con esperienze personali, racconti di vita vissuta e qualche buona citazione letteraria. In alcuni punti Sentimento Italiano mi ha persino commosso, in altri mi ha fatto riflettere. Io ne consiglio decisamente la lettura!

Animali Funesti – L’Imbustastorie, AAVV (acquistatelo qui). ABEditore, casa editrice che io apprezzo moltissimo, mi ha inviato alcune delle sue nuove pubblicazioni, tra cui c’è questa raccolta non rilegata di quattro racconti – Il Segugio di Lovecraft; La Cagnolina Bianca di Nodier; Gli Intrusi di Saki; L’Avvoltoio di Kafka – brevi, che hanno come tema comune la presenza di animaletti non esattamente accomodanti. ^^ La particolarità della serie L’Imbustastorie, oltre all’ottima qualità del racconti e delle traduzioni a opera di La Bottega dei Traduttori, è l’impaginazione curatissima degli stessi, con una decorazione di pagina unica. Vedere per credere!

Esiste anche un film del 2003, con il compianto Omar Sharif nei panni di Monsieur Ibrahim.

Monsieur Ibrahim e I Fiori del Corano, E-E Schmitt (acquistatelo qui). Questo romanzo brevissimo mi è stato consigliato qualche tempo fa, ma sfortunatamente non mi ricordo da chi. L’ho acquistato nel mio ultimo shopping libresco proprio in virtù di quel consiglio dimenticato, perché confesso che in caso contrario non gli avrei prestato molta attenzione, e avrei fatto male! La storia è quella di Momo, un ragazzino ebreo che vive con il padre nei sobborghi di Parigi, e del suo incontro con il signor Ibrahim, che gestisce un negozio di articoli di prima necessità nel quartiere. Tra Ibrahim e Momo s’instaura dapprima un tentennante rapporto di amicizia, e poi una stretta relazione padre-figlio che porta beneficio a entrambi, giacché l’uomo adulto ritrova la possibilità di donare e ricevere affetto e il ragazzo impara che cos’è la vita. Lo stile narrativo molto delicato e leggero si accorda bene con la poesia della storia e mi ha lasciato un piacevolissimo ricordo.

Orm Il Rosso, F. Bergtsson (acquistatelo qui). Un romanzo storico che ha per protagonista Orm, un guerriero vichingo che si trasferisce nell’entroterra, lontano dal mare, e mette su casa e famiglia. Confesso di aver fatto fatica a terminarne la lettura, il ritmo narrativo è troppo lento per i miei gusti, la trama manca di veri e propri colpi di scena e non mi ha convinto lo stile dell’autore: troppo semplicistico.

“Sposi Borghesi”, Paolo V. Bonimini (1814)

Finché Morte Non Vi Separi, AAVV (acquistatelo qui). Un altra raccolta di racconti regalatami da ABEditore, questa volta appartenente alla loro collana Piccoli Mondi. Il libro è un gioiellino sia dal punto di vista di grafica e impaginazione, che considerando i racconti brevi che lo formano.
Come si evince dal titolo, il tema che li collega tutti quanti è l’amore che travalica il confine tra la vita e la morte, la passione che trascende il banale mondo dei mortali per elevarsi a qualcosa di più, e in molti casi sprofondare direttamente nell’Averno… Un’altra cosuccia estiva, da leggere sotto l’ombrellone! ^^ Scherzi a parte, consiglio l’acquisto di questa nuovissima raccolta, che da un sapore tutto nuovo a quello che intendiamo noi per amore romantico. 😉

Con quest’ultima raccolta di racconti si conclude la mia lista di letture di luglio! Che cosa avete letto voi? C’è un tema che vi ha particolarmente affascinato nel mese appena trascorso? Fatemelo sapere nei commenti!

Se poi non vi andasse di leggere le mie divagazioni e preferiste sentirmi cianciare di libri, potete sempre andare a dare uno sguardo al mio video su Youtube. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...