Tag

,

Come nelle migliori tradizioni del Covo, Novembre è stato un mese impegnativo, ma ho avuto comunque le mie brave soddisfazioni in termini di letture completate! Forse la bella media che avevo inanellato nei mesi scorsi è un po’ scesa, ma penso di riuscire a recuperare a dicembre e chiudere l’anno col botto! Tra l’altro, nella terza settimana del mese è finalmente arrivato anche il kindle, che ha sostituito il vecchio e-book reader stregato, che ha poco simpaticamente tirato le cuoia attorno alla metà di ottobre. L’ho provato subito con un racconto breve, tanto per testarne la facilità di utilizzo, e devo dire che sono rimasta molto soddisfatta. 

Vediamo dunque l’elenco dei libri che ho letto a novembre, completo dei soliti link per acquistare i prodotti tramite il mio codice di affiliazione Amazon: voi non subito alcuna maggiorazione di sorta, ma io percepisco una piccola percentuale per ogni articolo acquistato tramite i link che pubblico sul mio blog. Il Grimorio non si sostiene da solo, ricordatevelo!

Io Odio Internet. Un Romanzo Utile, J. Kobek (acquistatelo qui). Questo romanzo mi è stato gentilmente inviato da Fazi Editore, che come sempre ringrazio: non è da tutti ricordarsi di una povera Strega bibliofila! Raccontarvi la trama è un po’ complicato: in primo piano c’è Adeline, una quarantacinquenne americana, mediamente famosa per aver disegnato un fumetto negli anni Novanta, che viene invitata a parlare in un’università ed esprime delle opinioni che cozzano contro il sentito comune. Diventa così oggetto di critiche e minacce sui social network; il resto del romanzo vede la sua reazione – piuttosto pacata – alle palate di fango che le vengono gettate addosso e la presentazione di una sequela di personaggi che popolano la sua sfera sociale. Credo si sia capito che il romanzo di Kobek non mi è entrato esattamente nel cuore: i personaggi mi sono sembrati piatti, molto evanescenti, il che potrebbe avere un senso, potrebbe essere voluto, insomma, ma il linguaggio narrativo della storia non mi ha permesso di ben apprezzare questa scelta. Ho percepito tanta acredine nelle parole dell’autore, e non sono riuscita a digerirla. 

Laurie, S. King. Questo è il racconto breve con cui ho inaugurato il mio kindle (a proposito, non ne avete uno? Acquistatelo qui!) e che trovate gratuito su kindle store. Il protagonista è un uomo vedovo da poco, solo e abbattuto, a cui la sorella regala un cucciolo di cane, Laurie, appunto. Nel proseguire delle pagine l’uomo e il cane instaurano un rapporto unico, basato sull’interdipendenza reciproca. Dove sta Stephen King in tutto questo, mi direte voi? Tranquilli, arriva sul finale! Eccome, se arriva!

L’Artista della Fuga, B. Meltzer (acquistatelo qui). Un altro libro inviatomi da Fazi Editore, che ho decisamente apprezzato. Si tratta di un bel romanzo thriller, molto fluido e con il giusto ritmo per progredire nelle indagini insieme ai protagonisti. La storia è quella di Zig, che lavora nella base militare di Dover, nel reparto dove si rimettono a posto le salme dei militari caduti nelle missioni straniere prima di restituirle ai parenti. Un giorno Zig si trova a dover fare il suo lavoro su un corpo di una caduta speciale: Nola Brown, che in passato è stata compagna di scuola della deceduta figlia di Zig. Solo che, nonostante tutti dicono il contrario, l’uomo è sicuro che quella sul tavolo di preparazione non sia Nola, e che la sua identità sia stata scambiata con un’altra per un motivo. Che cosa si nasconde in questo scambio di persona? In che pasticcio si è cacciata Nola Brown? E soprattutto, che cosa c’entra Houdini? C’è solo un modo per scoprirlo. 

Con il romanzo di Meltzer è tutto, signori!
Che cosa avete letto, voi, nel mese appena trascorso? E cosa avete in programma per dicembre? Fatemelo sapere nei commenti!