Tag

la cornovaglia di artù &friends

L’estate è il mese delle vacanze per eccellenza, delle avventure, dei viaggi! E in effetti io sono stata in vacanza proprio all’inizio dell’estate (se mi seguite su Instagram non è stato proprio possibile farvelo sfuggire, perché… ehm, credo di aver inondato il social di foto, storie e chi ne ha più ne metta) in una regione che desideravo vedere da più di dieci anni. Finalmente sono pronta per raccontarvi com’è andata in un diario di viaggio che, chiedo venia, è talmente lungo da avere bisogno di più di un post, motivo per cui il viaggio nella Cornovaglia di Re Artù (ma non solo!) farà sezione a sé. Impossibile non dedicare a un sovrano lo spazio che merita!

merlin-nicol-williamson

Il primo film su Re Artù che io abbia mai visto e ancora uno dei miei preferiti: Excalibur (1981, J. Boorman), con Nigel Terry che faceva Artù, una Helen Mirren in grande spolvero per Morgana e Nicol Williamson nei panni del Merlino più riconoscibile della cinematografia dopo quello della Disney.

Fan di Re Artù dai tempi della dorata infanzia, Mallory è diventato mio amico abbastanza presto assieme a svariati rielaborati delle leggende del ciclo arturiano, finché non è arrivato lui. Andiamo, sapete di chi parlo!
Un pomeriggio d’estate sul finire degli anni Novanta, una giovane Strega fece la conoscenza con un certo scrittore inglese di romanzi storici dal nome – non so se ve l’ho mai citato XD – di Bernard Cornwell. Il suo Romanzo di Excalibur narra le vicende di Artù e dei suoi cavalieri inserendoli in un contesto storico e in località ben precise, ovvero l’Epoca Buia inglese (dopo la dominazione Romana e prima del trionfo sassone 450 – 550 d.C) e, appunto, la Cornovaglia di quel periodo.

Facciamo subito una precisazione. Esiste la Contea di Cornovaglia – la più piccola “regione” inglese, proprio sulla punta dell’omonima penisola – e, appunto, la penisola di Cornovaglia, che è formata dalle contee di Cornovaglia, Devon e Somerset ed è proprio l’itinerario che ho compiuto io. Tra la fine della dominazione Romana e l’inizio di quella Sassone, la regione era governata da regnanti della stirpe celtica dei Dumnoni (e le vicende del libro di Cornwell si svolgono in Dumnonia), cui, ammesso e non concesso che sia esistito, pare appartenesse lo stesso Artù, o comunque il personaggio che noi conosciamo come tale.

Ho trascorso una settimana a girovagare nella penisola cornica, partendo da Londra e toccando con mio grande diletto: Oxford, Bath, Wells, Glastonbury, la costa del Geopark, Plymouth, il Dartmoor, Tintagel, i villaggi di pescatori del golfo di Falmouth, Exeter, Salisbury, Stonehenge, Winchester… e una manciata di altri luoghi minori che non elencherò per evitare l’effetto lista della spesa. Immagino che abbiate comunque capito il motivo per cui non metterò tutto in un unico post. 😉

Insomma, il diario di viaggio sulla Cornovaglia comincia presto, nel frattempo potete andare a vedere il video della mia esimia compagna di viaggio, la Penny ♥, che ha goduto delle bellezze dei luoghi con me.