D’altronde, so’ Strega

Ieri mattina alla fermata dell’autobus sono stata approcciata da un Testimone di Geova, un signore distinto di una certa età, che non avevo riconosciuto subito come appartenente dell’arcinoto credo religioso che vede come sua missione quella di fare proselitismo ad ogni ora del giorno, in tutti i luoghi e in tutti i laghi, se mi passate la citazione sanremese.

Ad ogni modo, questo signore si avvicina a me, Strega con la minigonna, il rossetto rosso e la musica nelle orecchie (Bon Jovi), e mi fa cenno di volermi chiedere una cosa. Io penso che il signore non sappia dove andare, che non sia di Milano, che sia un po’ spaesato… Insomma, mi tolgo la cuffia dall’orecchio, sorrido e mi mostro disponibile.
Il signore allora mi chiede se penso che la Bibbia dica o meno il vero.

Non ridete ancora, vi prego.
Io, per evitare ulteriori discussioni, dico al distinto Testimone – a scanso di equivoci, preciso che sono stata molto sorridente e cordiale – che non sono credente.
Lui mi guarda dall’alto in basso e mi informa che brucerò all’Inferno per l’eternità, prima di andarsene.

Io ridacchio e, vuoi per l’anatema lanciatomi dal signore, vuoi perché gli studenti erano già tutti entrati in classe, riesco anche a trovare posto a sedere sull’autobus. Dimentico la faccenda, senonché oggi – stessa fermata, orario differente – ritrovo il testimone di Geova di ieri, coadiuvato da una collega, che mi punta e fa per avvicinarsi a me, ma viene fermata.

Lascia perdere, quella è già destinata all’Inferno.

La informa il mio amico Testimone di Geova con fare tra il cospiratorio e lo sconsolato.

 

Insomma, non ho certo scelto a caso il mio nickname. 😉

9 pensieri riguardo “D’altronde, so’ Strega

  1. È tutta una tattica la loro! Usano i vecchietti apposta! Solitamente io li punto da lontano Quelli che vogliono ciarlare del divino ma una vecchietta un giorno mi ha bugerata : si avvicina tutta spaesata e mi chiede se può farmi una domanda,io mi fermo per risponderle e lei dal nulla tira fuori un libro scritto in minuscolo e fa “leggi qua! E fallo davvero che poi mi dici che hai capito”.
    Da allora ho imparato a sospettare di tutti,non mi fregano più 😀

  2. Qualche volta mi è capitato: la mia classica reazione è prendere il volantino di turno e “non ho tempo”, che poi in effetti è la verità, visto che in genere ho di meglio da fare che fermarmi a fare conversazione… Però, prima o poi mi piacerebbe… tanto per capire dove vanno a parare…

  3. Oh mamma… da noi per fortuna ancora non si sono messi a fermare gente per strada a caso, già è abbastanza fastidioso e soffocante trovarseli sulla porta di casa e attaccati al campanello 🙂
    Vale

Rispondi a crimson74 Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...