Delusione. E diritti.

La giornata di oggi è stata spunto per qualche riflessione sul tema delusioni.

Io ne ho avute tante, forse più della media degli individui della mia età, ma in un certo senso immagino di averne anche date.

Ecco, quello che mi sono chiesta oggi è semplice.
Fino a che punto possiamo arrogarci il diritto di rimanere delusi da qualcuno?
Fino a che punto un essere senziente può guardarne in faccia un altro e dirgli che  questo l’ha deluso?

Perchè se a deluderti è un qualcosa di dominio pubblico, un’istituzione ad esempio, allora gridare ai quattro venti la propria delusione non è solo legittimo, è sacrosanto. Non solo per se stessi, ma anche per gli altri. Perchè quel qualcosa che ha creato e alimentato la nostra delusione possa essere migliorato.
Ma con un individuo non può essere così.
Un individuo è, per l’appunto, uno. Si tratta di qualcosa fine a se stesso, che non ha il dovere morale o meno di soddisfare gli altri. Non ha uno scopo nella vita al di fuori di quello che si auto-prefigge.
Che noi interagiamo con lui o meno, che l’abbiamo visto crescere -e che ci siamo cresciuti assieme anche noi, nel frattempo -, che noi costituiamo un modello per lui… Insomma, tutto ciò non ci dà il diritto di aspettarci qualcosa da questa persona. O forse sì?

Questo è più o meno quello che mi domando oggi.
Qualcuno ha una risposta?

7 pensieri riguardo “Delusione. E diritti.

  1. mi piacerebbe avere una risposta, ma no, non cel ‘ho…
    però mi hai fatto riflettere…certo che abbiamo il diritto di aspettarci qualcosa, però in qualche modo, talvolta, la delusione io la vedo strettamente connessa con la libertà. (ti spiego)
    Quando una mia amica, o meglio ancora il mio ragazzo fa o non fa qualcosa che mi delude, io (forse per accettarla o perchè effettivamente è così) penso che se ha fatto o non ha fatto una cosa è perchè ha agito in piena libertà.
    non mi avrebbe deluso, infatti, se prima di fare quella tal cosa mi avesse chiesto un parere.
    però io lo avrei limitato.
    (non che sia totalmente sbagliato limitare qualcuno qualche volta)
    e dal momento che in amore e in amicizia, preferisco che gli altri agiscano senza costrizioni da parte mia e in piena libertà, io credo che forse hanno il diritto di deludremi, come io ho il diritto di deludere loro…

    🙂

    1. …Ma a questo punto non si tratterebbe di delusione, no? Se ognuno è libero di fare ciò che vuole, senza costrizioni, su che base puoi dire di essere stata delusa?

      (Ok, giuro che il prossimo post lo faccio meno filosofico ^^)

  2. Non riesco a vedere la “delusione” e l'”aspettarsi qualcosa” come un diritto, non mi viene proprio da esaminare la questione sotto quest’ottica.
    Ritengo che l’essenza stessa dei rapporti umani si basi su alcuni basi comuni, sul fatto che se un certo rapporto esiste allora certi comportamenti siano da considerarsi non dico “necessari”, ma almeno auspicabili.
    E’ una questione di fiducia reciproca, di abbassamento di un certo tipo di difese che, altrimenti, dovremmo avere costantemente attive con tutti.
    Dall’altra parte, però, c’è il non poter pretendere “più del dovuto”, dove il dovuto varia da persona a persona, da situazione a situazione, a volte da momento a momento.
    In sostanza il rapporto “equilibrato” si basa sul fatto che due persone abbiano un certo equilibrio tra aspettative e conferme: se le aspettative di base non vengono soddisfatte la delusione è giusta ed anche la sua espressione, ciò non toglie che l’altra persona abbia il diritto di decidere se tale delusione è motivata o meno.
    Lo so, non c’è nulla di più empirico, ma d’altronde stiamo parlando di emozioni e sentimenti, non potrebbe essere diversamente.

  3. ahahaha!!! ma no che dici!! 🙂
    comunque….beh, si, si tratterebbe di delusione perchè se un mio caro fa determinate scelte
    (in tutta libertà e senza costrizioni) e queste scelte mi feriscono o deludono le mie aspettative, certo che sarei delusa.
    ma sarei comunque consolata dal fatto che, è vero, io sono delusa ma dall’altra parte la persona che mi ha deluso, almeno ha agito in piena libertà.

Rispondi a Aries Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...